• Strada Bassa dei Folli, 3 43123 Parma
  • 0521 771818
  • info@edizionipei.it
  • P.IVA e C.F. 00510960347

GEOTECNICA & Macchine da Perforazione

Metodologie ed Innovazioni
di M. Bringiotti

Numero pagine: 750
Prezzo: € 80.00

Non è un caso che il volume "GeoTecnica & Macchine da Perforazione - Metodologie e Innovazioni" di Massimiliano Bringiotti, esca alcuni anni dopo la seconda edizione di "Consolidamenti & Fondazioni". Quest'ultimo decennio, infatti, ha visto la disciplina della geotecnica applicata alle costruzioni evolversi notevolmente, grazie allo sviluppo di nuove macchine e metodologie e alle esperienze maturate dalle imprese specializzate, dai tecnici e dagli operatori coinvolti in questo processo.

C'era quindi la necessità di nuovi apporti in questo campo ed il volume Geotecnica & Macchine da Perforazione ha cercato di fornirli con metodo e competenza. Pur essendo un libro corposo con oltre 750 pagine, la sua partizione in sezioni armoniche e capitoli monotematici ne rende la consultazione e la lettura scorrevoli e di facile comprensione, anche e soprattutto per i non "addetti ai lavori".

Le sezioni in cui è stata suddivisa l'opera sono:
A. Geoteoria e tecnica
B. Pali e tecno-perforazioni
C. Diaframmi e paratie
D. Miglioramento dei terreni
E. Vibrazione ed infissione
F. Piccola perforazione
G. Perforazione profonda e geotermia
H. Miscellaneus.

Gli oltre 100 capitoli si muovono intrecciandosi in "macrotemi", all'interno dei quali operatori professionali o studenti universitari troveranno senza dubbio innumerevoli motivi d'interesse.

Significativa al proposito è il giudizio del Prof. Ing. Massimo Grisolia, Ordinario di Geotecnica presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università La Sapienza di Roma, che conclude così la propria recensione del volume: "Il lavoro può pertanto essere considerato quale indispensabile ausilio per tutti i tecnici, progettisti ed operatori che si accostano a questo moderno ed imprescindibile modo di operare in campo geotecnico, nonché di stessa formazione concettuale per i giovani ingegneri."

 

x

Errore